Minoranze etniche, sessuali e religiose. Storie normali ovverosia pazze. Criminali veri ovvero colpevoli solo di un coraggio dolce. Un timore irrazionale, bensì quanto poi?, trattato con una affabilità tanto vera da sentirti ritaglio di non so che di piuttosto abbondante di te, di loro, della tua banchetto.

Siamo sopra un stagione in cui c’è bramosia di obbligarsi a indirizzare parecchio passaggio tutti i canali a noi disponibili, dai social ai documentari: ed è particolare collegamento i documentari, affinché Netflix si muoveva insieme dono nel umanità delle telecomunicazioni. Unitamente un abbonamento beffardo avvicinava tutti per temi mezzo la droga, il alimento, le pornostar, la tecnologia, il narcotraffico oppure il bullismo. E ci ha sperimentato e con le sequenza tv, particolare mediante questi ultimi. E, alla morte, arriva Sense8: Sense8, perché non è una raggruppamento tv qualsivoglia. Non è “una qualsiasi”, è prodotta dalle sorelle Wachowski, creata da J. Michael Straczynski. Non è un ripulito assai separato dal nostro, non è futuribile, fallace oppure straordinario. È un società annesso, accanto, ragione sono ragazzi perché ami, a causa di intensità, che sono brutti modo noi, belli come noi, invertito come noi, trans appena noi, neri modo noi, pallidi come noi, ricchi, poveri, cattivi, buoni, disperati, forti, simpatici, insopportabili: come noi. Sense8 è una sequela tv portatrice di forti valori di intelligenza della diversità, non abbandonato erotico, eppure etnica, istruttivo, associativo. Sense8 non ti chiede di accettare nonnulla, nessuno: Sense8 ti esibizione affare c’è nel società, ti dice “vedi? il società è codesto qui” e non ti invita per sostenere per nulla, a conoscere niente. Ti spiega, ti mostra e ti entrata tanto assai tenerezza giacché laddove i tuoi 8 compagni di compagnia cantano “Whats up” puoi semplice ridacchiare, commuoverti e esaltare insieme loro. Non ci sono forzature, buchi di traccia, tutto va appena deve avviarsi. Come può avviarsi.

Ho perennemente amato Frozen, sono stata una sua fervida sostenitrice fin dall’inizio, ho adorato il personaggio di pomo per maniera forte affinché non mi è per niente avvenuto di ritrovarmi parecchio per un character di un cartone frizzante.

Dalle motivazioni oltre a “banali”, ГЁ un striscia vivace che (che Lilo e Stitch!) promuove il parere di parentela -anche nell’eventualitГ  che mutilata- e dipinge un affettuositГ  in mezzo a sorelle, verso colui piuttosto individuale, pomo sceglie la ritiro, ГЁ umana dall’altra parte ogni sostenere, piena di paure ed insicurezze sagace alla giro oltre a psicologica ed intima: ГЁ essenzialmente una sociopatica giovane complesso, e attuale sopra un protagonista Disney (in celebrare, nemmeno con una Rapunzel rinchiusa nella campanile e sfruttata, ovverosia per un Simba incolpato fin da piccolo di aver assassinato il autore (!) ) non era in nessun caso stato evento sfondare.

In summa, impugnatura, in me, è un protagonista fantastico, straordinariamente indulgente, stanco, atterrito, iroso e votato e accettato alla lontananza ancora profonda (“sono sola infine, da oggigiorno il freddo è domicilio mia“, “d’ora sopra poi troverò la mia vera corrispondenza e vivrò verso perennemente libertà“).

Durante presente stimolo mi sento profondamente contraria ad un sequel, un sequel giacchГ© spingerГ  mezzo unico fine ad ammogliare Elsa.

Ciononostante non è, sfortunatamente, isolato quello. Come sono risolutamente convinta giacché non necessiti di un accoppiato, sono contraria altresì al evento giacché tanto omosessuale (esattamente come non avrei voluto un Hercules lesbica). Perché? Ragione.

The Snow Queen by jaen009 on DeviantArt

Scopo Elsa è il automobile di un avviso grande: una domestica violento e solitaria e, soprattutto, complessata, cosicché vince la sua paura in reputazione dell’accettazione di qualora stessa. Solo una domestica omosessuale è tanto forte? Soltanto una donna di servizio in quanto ama altre donne ha problemi ad accettarsi? Proprio vogliamo cibare ancor di oltre a stereotipi giacché dovrebbero giungere sradicati? Hercules, ad campione, evidente e valido più in avanti ciascuno sostenere, avrebbe richiesto abitare lo forma del lesbica? Tiana avrebbe meritato apparire sopra un fondo di ovatta?

Sostengo la unione LGBT, mi da preoccupazione che debbano rivelare per diritti giacché dovrebbero riguardare verso persone adulte e responsabili in quanto si innamorano l’un l’altro. Ed è durante codesto che non voglio affinché coccia, automobile di un annuncio tanto energico quanto altolocato, una persona spaventata perché scappa attraverso tutta la persona ferendo chi ama, giacché torna sui suoi passi ringraziamenti ad un tenerezza fatto insieme affaticamento canto nel caso che stessa ed i suoi problemi, debba venir smontata mediante nome dell’amore piuttosto inflazionato: colui di duo. E, tornando al discussione, non voglio in quanto ami un’altra domestica perché sarebbe lo stereotipo inferiore giacché si potrebbe fare, per danno delle stesse ragazze lesbiche e di quelle etero: non sono isolato le donne problematiche, mediante una storia pericoloso, per mezzo di tanti anni di lontananza e di incomprensioni ad incapricciarsi di altre donne.

c2ndy2c1d on tumblr based on post of lettherbedoodles on tumblr

Voglio, esattamente, la voglio!, una principessa Disney che spieghi ai bambini (e a quegli adulti ciechi e ignoranti) atto non solo l’amore gay e motivo ingiuriare con il meta “frocio” così malfatto, voglio un principe che salvi un fattorino da un drago. Non voglio che così Elsa. Datemi una Cenerentola lesbica. Una “ragazza Disney” che tutte le altre che viene salvata dal fortezza della fattucchiera dalla sua bella. Un principe palestrato e tracotante perché comprende la cordialità e la disinteresse gratitudine allo stalliere di corte. Una principessa agiata e tranquilla perché si innamora della cuoca. Una Barbie curatore dello stile e glitterata perché corteggia la sua socio.

Nella abitazione affinché vorrei, sulle mensole ci sono sogni, pronti attraverso risiedere afferrati e realizzati senza ostacoli e i cassetti sono pieni di rimorsi, da vezzeggiare adagio mentre lontano piove. Nella domicilio in quanto vorrei, l’armadio custodisce i successi, quelli affinché calzano al meglio dominicancupid e giacché mentre li indossi rifulgi. Nella casa affinché vorrei, gli specchi riflettono la musica perché hai interno ciascuno ricorrenza: quella perché vorresti ti accompagnasse modo una compagnia sonora intanto che cammini verso viale affinché sa come descriverti. Nella dispensa ci sono lodi fresche di cui mantenersi e nel cella frigorifera le critiche: si conservano preferibile e le puoi nutrirsi laddove sei risoluto per crescere. Nei vasi pieni d’acqua sui tavoli delle sale ci sono i dubbi, per spirare affogando di fronte ai tuoi occhi, verso ricordarti ogni giorno che ce la puoi comporre. Nella dimora cosicché vorrei i libri sostengo tavoli, sedie, soprammobili, candele, gatti e, anzitutto, menti: non sono chiusi e imprigionati eppure liberi ovunque e aperti. Nella residenza in quanto vorrei non esistono messaggi istantanei contro schermi freddi eppure porte aperte. E persone in quanto le varcano. Nella abitazione perché vorrei mediante redazione ci sono amici insieme cui associarsi la asse e il buon cibo, durante teatro c’è un esperto affinché non fa domande, durante lavaggio uno stereo sempre infiammato e per assemblea un gatto affinché fa le fusa. La domicilio giacché vorrei profuma di quel essenza giacché soltanto mamma sa concedere, di sicurezza e di favore: di lacrime asciugate. La abitazione giacché vorrei è costruita mediante sforzo e opulenza, insieme tenerezza e rinunzia. E’ popolare a causa di esaminare al futuro, ciononostante ha fondamenta solide, di accaduto e insegnamenti. La sua calce è l’esperienza.

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée Champs requis marqués avec *

Publier des commentaires